Adotta un albero

I progressi dei giovani agricoltori alla Comunità Santa Rita

09/03/2017

Rapporto del mese di febbraio
Prosegue il progetto giovani agricoltori che coinvolge alcuni giovani della Comunità di Santa Rita.
Tutte le aree agricole che stiamo sviluppando sono in crescita e alla ricerca di nuove attività per coinvolgere i ragazzi e far apprendere loro un lavoro che potrà esere utile anche per il loro futuro.
Ogni responsabile di progetto ha come primo obiettivo quello di creare coesione nel gruppo e di risolvere i problemi che ogni giorno si presentano.
Tra tutti i settori: agricoltura, apicoltura e produzione di frutta, stanno progredendo secondo i piani. Ci sono alcuni problemi, come già detto, ma è nostro dovere risolverli. Qui di seguito raccontiamo i dettagli delle attività in ciascuna area.

Assemblea dei responsabili del progetto 

Apicoltura
In apicolutura abbiamo sviluppato varie mansioni utili a far crescere questa importante attività come la pulizia e la pianificazione dettagliata per aumentare la produzione. I materiali essenziali sono già stati acquistati e messi in opera, i ragazzi offrono grande impegno per questo progetto che, in questa area, rchiede molta attenzione per poter crescere.
Siamo entusiasti lo sviluppo del progetto, perché vedo che si stanno facendo progressi e molto presto avremo un risultato promettente.



Agricoltura
Le attività pianificate sono state tutte svolte secondo le previsioni iniziali. Dopo aver arato il terreno è stato tutto organizzato e preparato per la semina. Il 10.02.2017 è stato piantanto il mais e i fagioli e il 16 è stata seminata la manioca su una superficie di circa 4 ettari.
La manioca cresce bene così come il mais. Ora attendiamo solo i fagioli.




Frutticoltura
il settore della frutticoltura è quello che ha visto realizzare il maggior numero di attività: tutti i componenti sono entusiasti delle piantagioni di banana, patata dolce, murici, guava e della preparazione della superficie per la piantumazione di cocomeri, zucche, gombo, papaia, cetriolini e cetrioli.
Questa settimana abbiamo già raccolto alcuni frutti come Caja, Acerola e Murici. Sono stati spolpati e abbiamo già ottenuto più di 50 kg di cellulosa, 20 kg di polpa di acerola,  15kg Murici e 15 Kg di caja.
Il nostro obiettivo è quello di far crescere la produzione quotidiana di prodotti biologici e completamente naturali, senza l’utilizzo di pesticidi, per fornire una migliore qualità della vita a tutti.